Pignolo

Colli Orientali del Friuli DOC

Vitigno originario del Friuli, con una antica tradizione documentata a partire dal 1300. Fu abbandonato a favore di vitigni internazionali meno avari ed incostanti. Da pochi tralci recuperati tra i vigneti dell’Abbazia di Rosazzo si sono ripopolati i Colli Orientali del Friuli con questo nobile vitigno, capace di regalare vini di grande carattere e tipicità.

Tipo
Rosso
Annata
2017
Prima annata 2007
Uve
Pignolo Friuli
Provenienza
Colline orientali del Friuli (Colline di Manzano)

Riconoscimenti

Nel 2021 il Pignolo, Friuli Colli Orientali DOC 2016, è stato inserito nella guida Veronelli, con una valutazione di 3/3 stelle e un punteggio di 93.
Sempre nel 2021 è stato inserito nella guida Vini Buoni TCI, con una valutazione di 4/4 stelle e menzionato tra i "Vini da non perdere".

“Ponca” è l’elemento tipico del nostro suolo: una formazione sedimentaria costituita integralmente da marna argillosa alternata a strati di arenaria. La "ponca" presenta bassa fertilità e una buona capacità di trattenere l'acqua, dona alle uve e al vino caratteristiche uniche come corpo e colore, tannini e mineralità. La sistemazione dei vigneti in terrazze, i Ronchi (sommità delle alture) e la perfetta esposizione permettono la maturazione completa delle uve. La ventilazione è buona grazie alla bora e ai venti provenienti dal Mar Adriatico; l'importante escursione termica fra il giorno e la notte rende le uve più aromatiche e zuccherine.
Grande versatilità in tavola, riesce ad abbinarsi anche a piatti leggeri ed eleganti. Si accompagna a minestre saporite, zuppe invernali, arrosti, stinco di vitello, grigliate miste. Temperatura di servizio consigliata: 14-16 °C.